emanuele-tortora_docente-fotografia-isfav

Oggi incontriamo Emanuele Tortora, uno dei docenti di Fotografia Isfav, parte integrante del nostro Corso Biennale e che contribuisce a rendere completa la formazione dei nostri preziosi studenti.

Gli diamo carta bianca, lasciandolo parlare liberamente e ponendogli una sola domanda.

Come hai mosso i primi passi nel mondo della Fotografia?” Emanuele ci risponde così:

La Fotografia è allo stesso tempo la mia passione e il mio lavoro e questo per me ha un grande significato. Ho frequentato il Liceo Artistico di Vicenza A. Martini. Ho proseguito poi gli studi nel settore del restauro e conservazione dei beni culturali. Se dovessi cercare il momento in cui è nata questa mia passione lo trovo in un regalo che mi hanno fatto a 21 anni, una Pentax analogica P30n con la quale ho cominciato a fare i primi passi nel mondo della Fotografia. 

Inizialmente scattavo in bianco e nero, paesaggi e ritratti ad amici. La sensazione che ho avuto dopo i primi scatti è che avevo tra le mani uno strumento incredibile che mi avrebbe permesso di registrare, ricordare e comunicare sensazioni ed emozioni.

Fin da piccolo non sono mai stato un grande chiacchierone ma osservavo attentamente quello che succedeva intorno a me, con la macchina fotografica avevo trovato la mia voce. Dopo qualche anno da autodidatta ho deciso che sarebbe diventato il mio lavoro.

Mi sono iscritto nel 2003 all’ISFAV di Padova dove ho avuto modo di imparare moltissimo appassionandomi ancora di più e divertendomi tanto.
In quel tempo sono entrato in contatto con molte persone appassionate come me di Fotografia; in Istituto ho appreso la tecnica fotografica ma, più di ogni altra cosa, ho imparato a saper osservare in modo attivo.

Questo mi ha fatto crescere anche come persona.

I primi lavori sono arrivati tramite degli architetti e dopo qualche anno sono stato chiamato a Fabrica , il centro creativo di Benetton, e per tre anni ho prestato consulenza. Ora sono freelance e da poco insieme a degli amici abbiamo aperto uno spazio che uso come studio, Exworks a Vicenza.

Ritengo che sia importante diffondere il più possibile la Fotografia in maniera ragionata, non fine al solo uso per i social media ad esempio. Per me oggi la Fotografia è un lavoro fatto con passione; mi muovo prevalentemente nell’ambito della Fotografia di interni, pubblicitaria, reportage e ritratti.

Fotografo anche per me, sembra una considerazione poco importante ma coltivare il proprio modo di vedere permette di crescere anche nella professione. Non dimentico mai il perché ho deciso questo strumento da quando feci le mie prime foto. Suono il basso in un gruppo punk, una delle mie tante passioni assieme al disegno, il trekking e l’informazione in generale.

Quando Marco Zago, Responsabile della Formazione dell’Istituto, mi ha chiamato per seguire un progetto per Valigerie Roncato si è aperta l’opportunità di insegnare e da allora sono Docente di Fotografia Isfav.
Ho sempre pensato, e ne sono tuttora convinto che il mestiere dell’insegnante sia quello di trasferire conoscenza tecnica e l’amore per il mestiere che gli studenti faranno in futuro. Far capire ai miei allievi che non devono trovare solo soddisfazioni lavorative ma di mantenere anche una dimensione personale della Fotografia da trasmettere poi nel lavoro in modo da distinguersi e non essere solo meri esecutori.

Quando vedo i miei studenti vedo loro in me, ho fatto anche io l’Isfav e ogni anno vedo dei giovani appassionati che crescono con grandissima velocità.

Per informazioni sul corso Biennale di Fotografia Grafica e Comunicazione Visiva

 

 

Emanuele Tortora – Docente di Fotografia ISFAV Emanuele Tortora – Docente di Fotografia ISFAV emanuele-tortora_docente-fotografia-isfav emanuele-tortora_docente-fotografia-isfav emanuele-tortora_docente-fotografia-isfav emanuele-tortora_docente-fotografia-isfav emanuele-tortora_docente-fotografia-isfav emanuele-tortora_docente-fotografia-isfav

Per informazioni sul corso Biennale di Fotografia Grafica e Comunicazione Visiva